Numero 13

Numero 13 - "Berggasse,19"

Direttore: Daniela Settembrini

Comitato Scientifico: Michele Avigliano, Filippo Bellavia (fondatore), Claudio Grasso, Mirella Rostagno

Redazione: Teresa Cappa, Daniela Cassano, Morena Danieli, Laura Fattori, Marika Tricarico


Editoriale

Nella sezione clinica vengono ospitati, in ordine cronologico, tutti i seminari tenutisi nella prima parte dell'anno presso l'IPP, in occasione del trentennale dell'Istituto, sotto forma di trascrizione del seminario, come per Recalcati, Kernberg e Charmet o di articolo, come per Settembrini, Rostagno e Argentieri. Ancora nella sezione relativa alla clinica vi è un contributo di Attilia Lanteri sulla clinica degli adolescenti.

Nella sezione Cultura psicoanalitica, Fabrizio Gambini propone una lettura del lavoro in psichiatria appassionato e ricco. Proseguendo, Gabriele Cassullo propone una riflessione su di un autore poco frequentato quale Charles Rycroft

La recensione di questo numero, a cura di Laura Fattori, riguarda un testo sulla clinica dell'adolescenza, Il corpo in una stanza - Adolescenti ritirati che vivono di computer, a cura di un gruppo di autori che collaborano con Gustafo Pietropolli Charmet.

In questo numero Claudio Grasso, nella sua tradizionale rubrica, riflette sul rapporto e sul mancato rapporto tra cinema, e cinema italiano in particolare, e adolescenza. Come già ricordavo nel numero precedente, quest´anno è un anno speciale per l´IPP, poiché ricorre il trentennale della fondazione dell´istituto. E quindi continuiamo a festeggiare con la seconda parte dei seminari tenuti da, in ordine cronologico, Marcello Pedretti, Duilio Saletti, Filippo Bellavia, Teresa Cappa, Chiara Pugnetti, Michele Avigliano, Paola Doglione, Sofia Massia: tutti i riferimenti si trovano al fondo di questo numero. Invito, come sempre, tutti i colleghi che vollessero contribuire con articoli o commenti a scrivere all´indirizzo della rivista: berggasse@ippweb.it

Torino, 1 ottobre 2015

Daniela Settembrini